GUARDA I FIGLI DELL'ULSTER CHE MARCIANO VERSO LA SOMME

Ulster-20150205-140345
10736177_773419189395794_482477910_n
efdbdb76ebf00ba6319a884636534be9
10734135_1492797367611910_1227847593055441321_n
10605993_1492797460945234_4502758743913615565_n
1a413fb7b49721c840a841ee6a6d1c8d
10733431_773419049395808_674722150_n
4f8c1adfb2d48f5cec7e3287fc090b59
829271da036c2695599843c5f85bd86a
94672eed3a6586690ba1b1381cddd328
10736221_773419136062466_609592110_n
10917884_1544305095794470_4627896585755090217_n
previous arrowprevious arrow
next arrownext arrow

Durante la battaglia della Somme, il 1° luglio 1916, morirono circa un milione di soldati provenienti da tutto il mondo, fra cui molti volontari irlandesi-protestanti dell’Ulster, partiti al servizio dell’Impero britannico. Proprio di otto di questi soldati racconta il testo di McGuinness, dal momento del loro addestramento fino alla loro fine sulle rive della Somme; fra loro solo un superstite che, come in un girone dantesco o in un testo beckettiano, è costretto a rievocare in continuazione i compagni e la loro morte. La scena si popola di fantasmi e attraverso numerosi flashback, accanto a quello della morte, emergono i temi della pièce: l’amicizia fra compagni, la differenza di classi sociali, il conflitto cattolici e protestanti, l’amore omosessuale, il legame con la patria e la propria storia.


La messa in scena di “Observe the Sons of Ulster Marching Towards the Somme” di Frank McGuinness è la fase finale di un articolato progetto di collaborazione fra l’Università Europea, il Teatro di Cestello e Cantiere Obraz, realizzato in occasione della celebrazione per il 100° anniversario della Grande Guerra. Un progetto che ha previsto incontri, letture, laboratori, con l’idea di fondo di sviluppare una riflessione più vasta rispetto a quello che è stato l’impatto della Grande Guerra tra il ventesimo e il ventunesimo secolo in quelle nazioni “marginali”, come l’Italia e l’Irlanda. L’iniziativa parte proprio da questo concetto, per analizzare le drammatiche conseguenze politiche e sociali che hanno sconvolto questi paesi, e quindi per unire l’EUI e la Città di Firenze in un importante evento civico, la messa in scena della Prima Nazionale dell’opera di Frank McGuinness.

Dopo la traduzione del testo, inedito in Italia, di Frank McGuinness ad opera di Leonardo Gandì il progetto ha coinvolto gli allievi dell’Università Europea dandogli l’occasione di prendere parte ad un Laboratorio di Lettura tenuto da Rosario Campisi e Alessandra Comanducci sul testo “Observe the Sons of Ulster Marching Towards the Somme”. Il laboratorio si è concluso con una Lettura pubblica di una riduzione bilingue dell’opera di McGuinness, in occasione del convegno THE LONG GLOBAL CRISIS sulla prima guerra mondiale che si è tenuto, a Giugno di quest’anno, presso Villa Schifanoia, a Firenze. a Il progetto culmina con la preparazione e la messa in scena di “Observe the Sons of Ulster Marching Towards the Somme” di Frank McGuiness, diretto da Rosario Campisi (Teatro di Cestello) e Alessandra Comanducci (Cantiere Obraz).

GUARDA I FIGLI DELL’ULSTER CHE MARCIANO VERSO LA SOMME

Di Frank McGuinnes
Traduzione di Leonardo Gandi
REGIA Rosario Campisi e Alessandra Comanducci

Con
Iacopo Biagioni
Rosario Campisi
Paolo Ciotti
Andrea Dezi
Gabriele Giaffreda
Thomas Harris
Giulio Morittu
Pierluca Rotolo
Carlo Salvador

AIUTO REGIA Virginia Billi & Camilla Pieri
SCENE E COSTUMI Marcello Ancillotti & Cecilia Micolano
LUCI Cristiano Caria e Diego Cinelli
Foto realizzate da MariaLuisa Sterlino