AFTER JULIET

17553968_1685956961431543_5421606811077815761_n
17554010_1685950784765494_6659380278832592787_n
17554493_1685957128098193_8944087571720374685_n
17861536_1698858870141352_3598654361700934903_n
17522643_1686961994664373_451379599019910346_n
17626432_1686961967997709_5826338186973933893_n
18010665_1710699528957286_9185912650127552724_n
17904286_1710699585623947_5964956271453015430_n
17952619_1710700155623890_8342169012884418376_n
17951609_1710704988956740_6877110188703025574_n
17904111_1702626226431283_6362045811438737128_n
previous arrowprevious arrow
next arrownext arrow

“After Juliet”. La vita a Verona dopo la morte di Giulietta… e di Romeo. La vita dei Montecchi e dei Capuleti immersi in una pace di piombo. I vecchi tutti puniti, annullati. I giovani senza pace. Potrebbe succedere a Verona, ma anche a Edimburgo, Dublino, New York, Liverpool. “After Juliet” è un testo scritto con lo scopo di diffondere drammaturgie per giovani interpreti. S’incrociano al suo interno, così come nel testo shakespeariano i temi dell’amore, dell’odio e della rivalità fra bande di adolescenti.La compagnia dei Ciuchi Mannari, dopo essersi confrontato con il testo di Pinocchio e con la drammaturgia di Beckett, ha l’occasione di misurarsi con il materiale testuale più noto al mondo: “Romeo e Giulietta” di Shakespeare e mettere in scena il testo “After Juliet”.

Lo spettacolo, infatti, è il punto finale di un articolato percorso, fatto di incontri, seminari, laboratori teatrali che indaga le relazioni di conflitto, di rivalità e di amore fra adolescenti.

AFTER JULIET
di Sharman Macdonald.

una produzione Cantiere Obraz
in collaborazione con Teatro di Cestello

Regia Alessandra Comanducci
In collaborazione con Michela Cioni e Paolo Ciotti
Movimento scenico Fabrizio Pezzoni
Scenografia Thomas Harris
Luci Diego Cinelli
Ufficio Stampa Camilla Pieri

con i CIUCHI MANNARI
Cosimo Calvelli
Ada Desideri
Leonardo De Bastiani
Chiara Gori
Alarigo Serguei Innocenti Angelini
Manuel Masi
Anna Moretti
Costanza Ortimini
Lisa Sandri
Claudia Truppi
Ernesto Verga